Ogni giorno rimango sempre più colpito dal numero impressionante di persone che fotografano ogni cosa in ogni momento, per non parlare dei Selfie !!!

La fotografia impulsiva sta diventando un’ossessione e spesso un obbligo sociale. Pensate che ogni anno vengono scattate circa 85 miliardi di fotografie tra smartphone e compatte digitali, un cifra da capogiro che corrisponde al numero di immagini scattate dall’invenzione della fotografia fino agli anni ’90,

C’è da chiedersi cosa rimarrà di questo immane blob foto-documentaristico…
Rispettate la fotografia, pensate prima di scattare, poi scremate, scegliete, cestinate, Organizzate quello che volete tenere, se lo ritenete importante per voi e per gli altri. Sarete ricompensati dalle emozioni tra dieci anni. Perché la fotografia il suo meglio lo da nel tempo, non pensate solo a oggi.
E poi… stampate qualcosa di tanto in tanto, vedrete che sarà come fissare un quadro in un palazzo vuoto, perché la memoria dell’uomo non è fatta per ricordare miliardi di momenti. E alla fine, per ricordare ogni cosa, non ricorderete niente.